Piatto doccia in grès ultrasottile: vantaggi e svantaggi

La ceramica è il materiale più conosciuto e negli ultimi anni è stata reinventata con spessori ridotti e nuove finiture.

Si tratta di un impasto ricco di tradizione, per questo adatto agli amanti del classico, che però, attraverso le sue nuove rivisitazioni, è divenuto capace di soddisfare qualunque esigenza.

La ceramica è così un intramontabile dell’arredo bagno che vive una nuova giovinezza grazie al sapiente lavoro di creativi ed esperti del settore. Essa è stata, di fatto, del tutto reinventata e probabilmente proprio per questo è vista oggi più in una veste giovane e di design.

Vantaggi:

  • nuova versione ribassata e senza rilievi
  • disponibile anche con finiture superficiali (ad esempio effetto pietra)
  • miglior rapporto qualità/prezzo
  • semplicità di lavaggio e pulizia
  • adattabile proprietà antiscivolo

Svantaggi:

  • se viene scelta la finitura pietra, la ceramica sotto allo strato superficiale è comunque bianca, quindi bisogna fare attenzione a rotture e righe
  • misure limitate e poco personalizzabili, per nulla adattabile in quanto impossibile da tagliare o sagomare
  • gamma di colori poco vasta
  • fragilità e facilità a sbeccarsi
  • impossibile da riparare

Sono disponibili piatti doccia moderni, proposti con spessori molto ridotti rispetto al passato. Il più delle volte dispongono di eleganti finiture che giocano con linee accattivanti e di tendenza.

Il successo della ceramica sopravvive a mode e innovazioni tecnologiche.
Infatti, nonostante la presenza di nuovi materiali, una buona parte della popolazione continua a preferire la ceramica, specie nella sua ultima e più moderna versione…

Quindi quale materiale per il top è meglio scegliere per il piatto doccia?
Un derivato della ceramica tradizionale che sta ottenendo sempre più successo: il grès ultrasottile.

Scarica-Guida-Nami-Bath

Il grès ultrasottile

Si tratta di particolari argille cotte ad alte temperature in lastre di grande formato ma estremamente leggere grazie allo spessore ridotto, per questo possono essere utilizzate anche come elementi d’arredo, ad esempio top o lavabi, o come pavimenti e rivestimenti per esterni ed interni.

La bellezza delle sue finiture e le elevate caratteristiche tecniche lo rendono un prodotto qualitativamente avanzato.

A livello estetico, infatti, non vi è alcuna differenza rispetto ai laminati e offre la possibilità di scegliere tra una tinta unita, un effetto pietra, un effetto legno o qualsiasi altra texture che si desideri.

Inoltre, è possibile raggiungere dimensioni di lastre davvero grandi, così da ottenere un ampio piatto doccia in grès liscio e privo di giunture, perfettamente minimal ed elegante.

A livello funzionale il grès ultrasottile è ancora più grandioso. Non patisce né l’umidità né l’acqua, non cambia colore, è molto robusto, non soffre il calore e soprattutto è un materiale ecologico.
Non solo: non si rovina se entra in contatto con prodotti a base acida o più aggressivi!

Anche a livello salutare è forse il miglior compromesso poiché, a differenza degli altri materiali, in superficie è privo di resine o solventi che potrebbero risultare dannosi per l’uomo.

Il punto debole del piatto doccia in grès ultrasottile è che non è ripristinabile perciò, in caso di rottura, andrà sostituito completamente.

Vero è però che la sua resistenza è più che elevata e comprovata, pertanto il rischio di rottura è davvero minimo.

Vantaggi e svantaggi del piatto doccia in grès ultrasottile

Nessun materiale è perfetto… ma il grès ci va vicino!

Vantaggi:

  • Maggiore solidità rispetto agli altri materiali
  • Non assorbe
  • Eventuali graffi o lesioni dati dall’usura nel tempo sono ripristinabili
  • Al tatto conferisce la stessa sensazione di calore e lo stesso risultato estetico di un marmo naturale
  • Si può pulire facilmente anche con prodotti aggressivi
  • È un materiale sagomabile e modellabile: viene utilizzato anche per rivestire vasche creando così una continuità con il piatto
  • Superficie igienica
  • Facilità di pulizia e manutenzione
  • Superficie compatta e porosità superficiale assente
  • Stabilità dimensionale
  • Idoneo sia in ambiente interno che esterno
  • Resistente al calore e alle alte temperature
  • Resistente ai funghi, muffe e macchie
  • Resistente alla flessione, ai graffi e abrasioni
  • Resistente a prodotti di pulizia e detergenti, solventi, acidi e prodotti chimici
  • Resistente allo shock termico, al gelo e all’umidità
  • Resistente ai raggi UV, nessuna alterazione cromatica
  • Non ingiallisce nel tempo
  • Rispetto ai materiali acrilici comunemente usati nell’arredo bagno consente una maggiore scelta di colori e texture
  • Possibilità di coordinare pavimento, lavabo, piatto doccia e rivestimento

Svantaggi:

  • La gamma di colori è ridotta: la tonalità del piatto è data dal marmo utilizzato nell’impasto
  • Irreparabile in caso di rottura

Informazioni aggiuntive

I piatti doccia in grès possono essere tagliati in lunghezza e larghezza o si possono realizzare misure personalizzate per adattarsi a vincoli di spazio, come ad esempio una colonna.

Le tipologie di installazione di un piatto doccia sono tre:
Da appoggio: è l’applicazione tradizionale in cui il piatto è rialzato rispetto alla quota di terra e forma una sorta di gradino per poi riabbassarsi all’interno.
A incasso: parzialmente inserito nel pavimento, questo tipo di piatto ha un bordo molto sottile ma non impercettibile.
Filo pavimento: il risultato è un piatto la cui superficie è continua con quella del pavimento. Un risultato pulito e moderno. Ne esistono di diverse tipologie, anche con rivestimento superficiale removibile per semplificare l’ispezione del supporto e della piletta di scarico.

In base alla differenza delle altezze del piatto doccia, si consideri che quanto più il bordo è ridotto, tanto più ampio è il foro di scarico, per garantire il rapido deflusso dell’acqua.

Anche le opzioni di finiture di un piatto doccia in grès sono doppie: liscia o bocciardata, nonché leggermente corrugata, per ricreare l’aspetto il più simile al materiale naturale.

La manutenzione richiesta è particolarmente scarsa: è sufficiente detergere e risciacquare il piatto doccia in grès con acqua e sapone oppure con detersivi liquidi o cremosi.

Piatto doccia in grès ultrasottile

Per comporre la doccia ideale si parte dal piatto, che è vincolato allo spazio disponibile, per poi passare al box, che segue la forma del primo; infine si sceglie il soffione.

Il piatto doccia completa e arreda la doccia ed è importante che sia confortevole, sicuro, resistente nel tempo e facile da pulire, di qualunque forma esso sia: quadrata, rettangolare, rotonda, ecc…

I piatti doccia in grès ultrasottile sono molto resistenti e di lunga durata, senza mai diminuire la loro qualità e permettono una pulizia semplice e veloce.

Il loro design moderno ed elegante può essere coordinato al resto del bagno o creando contrasti di colori e finiture affascinanti.

Infatti, se ciò che si desidera sono soluzioni di continuità in armonia con la stanza, la soluzione consiste nel rivestire il box con la stessa finitura del piatto doccia (ed eventualmente del lavabo).

E per un tocco più originale, è possibile creare contrasto tra il rivestimento del box con il piatto doccia, oppure tra le pareti interne della cabina e la tinteggiatura dell’intera stanza.

Scarica nuovo catalogo Nami Bath