Come scegliere il lavabo del bagno: tutte le tipologie e i materiali migliori

La scelta del lavabo non va sottovalutata, è uno degli elementi fondamentali dell’arredo bagno e se un tempo era quasi sempre in ceramica bianca, di forma tondeggiante con la colonna sottostante, per fortuna oggi il commercio ne esistono di diverse forme e materiali.

Questo consente al lavabo moderno di adattarsi a tutti gli stili di arredamento e alle più svariate necessità del committente, ma è importante che si inserisca bene all’interno dell’ambiente bagno.

Sia in caso di ristrutturazione che di nuova costruzione, il lavandino è tra i sanitari quello che detta lo stile dell’ambiente, per la sua posizione, solitamente posta all’ingresso del bagno, attira subito l’attenzione per questo occorre porre molta attenzione alla forma e ai materiali di cui è composto.

Come scegliere il lavabo del bagno?

Prima di pensare al lavabo e alla sua forma è importante considerare alcuni fattori quali:

  • la dimensione dell’ambiente;
  • la destinazione del bagno, se si tratta di un bagno di servizio o del bagno principale;
  • quante persone ne usufruiranno;
  • quale tipologia è più adatta al resto dell’ambiente e della casa.

Tra le tipologie più diffuse possiamo individuare:

  1. lavabo a colonna o semicolonna;
  2. lavabo sospeso;
  3. lavabo da incasso;
  4. integrati nel top;
  5. da appoggio;

free standing.

1. Lavabo a colonna

È la composizione più classica ma anche un po’ datata, e consiste in un lavandino in ceramica bianca, sorretto da una colonna, che oltre a sostenere la struttura copre il tubo di scarico. È una soluzione che sta lasciando spazio a composizioni più moderne, ma che resiste per il suo stile retrò particolarmente caro agli amanti del shabby chic e del vintage. È anche una valida soluzione per i bagni di servizio, per la sua praticità, la facilità di installazione e manutenzione, nonché per il prezzo.

Una soluzione intermedia tra il lavabo a colonna e il lavabo sospeso è la semi-colonna, che nasconde le tubature e il sifone, ma lascia libero lo spazio sottostante, che può anche essere utilizzato per posizionare un mobiletto o un elemento d’arredo. È semplice da pulire ed igienico.

2. Lavabo sospeso

Una delle scelte preferite da chi ama uno stile essenziale e moderno e infatti lo troviamo in tantissimi progetti di bagni contemporanei. Il lavabo sospeso si appoggia direttamente alla parete e ha il sifone a vista, può essere realizzato in diverse forme, dalla più classica tondeggiante o ovale a quelle rettangolari fino a quelli di design dallo stile insolito e unico.

Proprio perché è sospeso può essere posizionato ad altezze diverse, a seconda delle esigenze dei clienti.

Se un tempo il sifone era un componente idraulico antiestetico, da nascondere all’interno di colonne e semicolonne, ora con il lavabo sospeso è diventato un elemento di design da mettere in mostra e far risaltare per sottolineare la leggerezza del lavandino e dello stile del bagno in generale.

3. Lavabo da incasso

È una soluzione che integra la vasca del lavandino all’interno di un mobile e a seconda della posizione che assume è possibile parlare di:

  • incasso sopra piano;
  • incasso sotto piano;
  • semi incasso.

Nel primo caso il lavandino ha il bordo al di sopra del top, mentre nel secondo caso la vasca è posizionata al di sotto del top. Sono entrambe soluzioni valide anche se stilisticamente la versione sotto piano è più moderna e facile da pulire.

Il lavabo a semi incasso è una particolare tipologia di installazione in cui il sanitario è parzialmente incassato nel mobile sottostante, ma una parte rimane sporgente. È una soluzione di design che si adatta anche ai bagni più moderni. Tuttavia con il passare del tempo e considerando l’uso quotidiano occorre porre estrema attenzione alla parte in cui il mobile e il lavabo entrano in contatto nella parte di incasso, che possono accumulare sporco e umidità.

4. Lavabo da appoggio

Davvero una delle tipologie più apprezzate dai clienti e dagli architetti negli ultimi anni. Si installa facilmente su un mobile di qualsiasi materiale e dimensione. Chi ama lo stile minimal può anche decidere di appoggiarlo su una mensola, dando a tutto l’ambiente uno stile essenziale e leggero.

Può essere realizzato in diverse forme e materiali, colorandolo infine con le tonalità che più si addicono allo stile del resto del bagno.

5. Lavabo integrato nel top

È una composizione di grande effetto e molto apprezzata per i bagni moderni di design. Il lavandino e il top su cui viene integrato, sono realizzati con lo stesso materiale, dando una sensazione di continuità visiva. Le misure sono completamente personalizzabili, per adattarsi a tutte le esigenze di stile.

Tra i materiali più utilizzati c’è il vetro satinato o lucido, ma le ultime tendenze sono orientate al Corian e al gres. Accogliente e di grande design, il lavabo integrato nel top è una delle composizioni più apprezzate dagli architetti che devono progettare un bagno raffinato e moderno.

6. Lavabo free standing

Una soluzione moderna che si sta facendo strada nei progetti degli architetti più intraprendenti e che hanno a disposizione un ambiente bagno di ampia metratura.

Si tratta in sostanza di un monoblocco, che poggia direttamente a terra, le tubature infatti non sono poste a parete, ma nel pavimento. I lavabi free standing, possono per questo essere posizionati anche al centro del bagno e assumere anche delle forme davvero stravaganti e finiture coloratissime.

I migliori materiali per il lavabo del bagno

Una scelta importante come scegliere il lavabo del bagno può sembrare difficile, perché in commercio esistono una moltitudine di modelli e finiture possibili, nonché di materiali di cui può essere composto questo sanitario.

La scelta dovrà tenere conto innanzitutto dello stile che si intende dare al bagno, considerando le esigenze dei clienti e la destinazione del bagno.

Perché il risultato sia appagante, è necessario infatti studiare in modo attento e preciso quale materiale si adatta meglio allo stile e alla forma scelta, un aspetto fondamentale per capire come scegliere il lavabo del bagno insieme ai tuoi clienti.

Se un tempo la regina indiscussa era la ceramica bianca ormai in commercio esiste una grande varietà di modelli di lavabo, realizzati in tanti materiali, i più diffusi sono:

  • la ceramica
  • la pietra
  • il marmo
  • il vetro temperato
  • il gres
  • la resina
  • altri materiali sintetici (Corian)

La ceramica

È il materiale più diffuso per realizzare il lavabo del bagno. È quello che più richiama alla tradizione e che coniuga alto valore estetico e resistenza nel tempo. La ceramica infatti è facile da pulire, capace di sopportare urti e detergenti anche aggressivi. Non necessita di cure particolari e mantiene il suo aspetto inalterato per molti anni.
Se ancora non sai come scegliere il lavabo del bagno per i tuoi clienti, la ceramica è una scelta sempre valida, tuttavia non consente una grande personalizzazione, quindi non è adatta per chi cerca di realizzare un bagno in stile originale e moderno.

Lavabo in pietra

Di grande impatto per la forza materica di questo elemento, il lavabo in pietra è resistente e pregiato. Può essere utilizzato per la realizzazione di lavabo d’appoggio o free standing per dare un tocco chic e davvero ricercato a tutto l’ambiente bagno. Perfetto anche per chi ama lo stile industrial e che cerca un bagno unico.

Lavabo in marmo

Eleganza e raffinatezza per tutto il bagno, questo è quello che un lavabo in marmo è in grado di offrire. Tuttavia se un tempo era ampiamente utilizzato, ora sta conoscendo un costante declino, sia per il suo costo, che per la sua delicatezza. I prodotti acidi, come l’acetone, lo smalto o dei prodotti per la pulizia aggressivi, lo possono macchiare indelebilmente o renderlo opaco. Per questo in fase di produzione gli viene applicato un prodotto per la protezione da macchie e prodotti aggressivi, ma occorre comunque tanta attenzione nelle attività quotidiane.

Il vetro temperato

Se non sai come scegliere il lavabo del bagno perfetto per il tuo cliente, ma sai che ama la leggerezza visiva e la luminosità dell’ambiente, il vetro temperato potrebbe essere una apprezzabile alternativa alla classica ceramica. È possibile realizzare lavabi ad incasso e semi incasso, ma è perfetto anche nelle composizioni a semicolonna.

Di facile pulizia e manutenzione, il vetro temperato è un particolare tipo di vetro che in caso di urto si rompe in tantissimi pezzi piccolissimi, per evitare infortuni. L’unica pecca è che è piuttosto delicato, quindi occorre fare attenzione a non urtarlo in modo violento e a pulirlo con detergenti appositi.

Lavabo in gres

Il gres è un materiale elegante e contemporaneo, dalla superficie compatta che lo rende igienico e facile da pulire. Inizialmente era un materiale utilizzato in cucina, per i top, ma da qualche anno ha fatto il suo ingresso da protagonista nel mondo dell’arredo bagno. È molto resistente e consente una grande personalizzazione, sia della forma che dei colori, per andare incontro a tutte le esigenze di progettisti e clienti.        

Lavabo in resina

Se non sai ancora come scegliere il lavabo del bagno del tuo cliente che ha richieste esigenti e vorrebbe un bagno ad effetto, la scelta potrebbe ricadere anche su un lavabo in resina, molto di tendenza in questi anni. Tra i vantaggi ha la sua flessibilità e la possibilità di realizzare forme e colori diversi, tuttavia è poco resistente agli agenti chimici aggressivi, quindi necessita di un po’ di attenzione in più rispetto ad esempio ad un lavabo in ceramica o in gres.

Lavabo in materiali sintetici

Le ultimissime tendenze dell’arredo bagno propongono anche materiali innovativi come il Corian, di grande resistenza e durata, facili da pulire e da conservare splendenti come il primo giorno. È uno dei materiali più costosi, ma con il più grande impatto visivo ed estetico.

Una decisione importante come scegliere il lavabo del bagno, va presa tenendo conto non solo di fattori estetici e di design, ma anche di fattori pratici come la dimensione dell’ambiente e il numero di persone che lo utilizzeranno.

Per consegnare ai tuoi clienti un prodotto di valore e dal gusto raffinato, dovrai essere in grado di proporre lo stile che più si adatta alle loro esigenze e considerare che il materiale migliore è quello che coniuga stile, praticità e resistenza nel tempo.

Scarica-Nuovo-Catalogo-Nami-Bath