Quanto pesa la possibilità di personalizzare il bagno sulla decisione d’acquisto?

L’antropologia ci spiega che tutti gli esseri umani hanno il desiderio innato e primordiale di lasciare un segno nella loro esistenza.

È proprio da questa filosofia che ha origine il fenomeno della customizzazione.

Sono tantissime infatti le aziende che sono nate attorno agli oggetti e gadget personalizzati di ogni materiale, forma ed impiego sorte come soluzione ad un concreto bisogno.

Ciò è avvenuto in ogni settore, anche quello edilizio dove la concezione degli spazi è radicalmente cambiata nel tempo.

Il bagno, ad esempio, è da vedere come uno spazio libero da schemi in cui l’infinita possibilità di personalizzazione degli arredi e delle finiture è un elemento importantissimo perchè ognuno ha diritto ad un bagno unico, personale e costruito in base alle proprie esigenze.

È così che diventa possibile personalizzare il bagno con composizioni uniche, di ogni misura, gusto e stile con l’ausilio di differenti finiture e materiali e attraverso strutture componibili che si adattano a tutti gli spazi e che incidono parecchio sulla scelta di acquisto del cliente.

Scarica-Guida-Nami-Bath

Personalizzare alcuni elementi del bagno

Al giorno d’oggi è possibile individualizzare ogni oggetto, arredo, materiale.

Vediamo meglio nello specifico gli elementi che consentono per lo più di personalizzare il bagno.

1. Doccia

La doccia è un elemento molto importante dell’ambiente bagno perciò è necessario sceglierne una che sposi allo stesso tempo il concetto di bellezza e design con quello di comfort e relax.

Se si desidera personalizzare il bagno la doccia è sicuramente un ottimo punto di partenza, con piatti doccia e rivestimenti del box completamente su misura dello stile del cliente e della stanza.

2. Vasca da bagno

La vasca da bagno è un elemento importante all’interno del bagno dove prendersi cura del corpo e della mente, in cui potersi concedere un bagno rilassante a lume di candela.

Si tratta di un complemento d’arredo dalla forte personalizzazione, non solo perché ne esistono tante tipologie, ma anche per la sua dimensione che potrebbe dominare la scena divenendone la protagonista.

Per personalizzare il bagno attraverso la vasca da bagno allora è consigliato sceglierne una dal design particolare o inusuale, magari vintage, senza dimenticare che è possibile utilizzare tantissimi materiali diversi per effetti del tutto originali.

3. Rubinetti

Quel tocco in più di personalità al bagno può anche essere conferito dai rubinetti. Le linee e il materiale scelto sono un vero e proprio elemento d’arredo, aiutando a definire lo stile dello spazio: sono sempre i particolari a fare la differenza.

4. Angolo benessere

Personalizzare il proprio bagno è prima di tutto chiedersi quali sono i desideri che si vogliono esaudire.

Allora il bagno di una casa potrebbe diventare una piccola spa domestica piuttosto che un angolo con poltrone e tisane.

Customizzare significa anche inserire all’interno dello spazio oggetti personali, legati ai ricordi più belli o alle sensazioni positive.

Scarica-guida-scelta-migliori-materiali-lavabi

5. Lavabo

Il lavabo è un altro elemento d’arredo in grado di assumere qualsiasi forma desiderata, pertanto spesso oggetto di personalizzazione.

In pietra o dalle linee futuristiche, il lavabo offre tantissime tipologie di scelta per accogliere le richieste di tutti.

Ancora una volta, i materiali entrano in gioco per fare la differenza.

6. Piastrelle

Le piastrelle sono un’ottima opportunità per personalizzare il bagno poiché permettono di creare giochi divertenti ed eleganti di contrasti o abbinamenti tra diversi colori e materiali, per un ambiente originale e di gusto dall’atmosfera prescelta.

7. Specchio

A dire la verità, per personalizzare il bagno, basta poco.

Una semplice aggiunta o modifica di luci potrebbe essere sufficiente, così come la messa in opera di uno specchio.

Può essere realizzato su misura, magari con una cornice particolarmente lavorata, oppure più basico e minimale, che conferisce luminosità all’ambiente.

8. Quadri e stampe

Infine, i dettagli. Anche dei quadri o delle stampe possono personalizzare l’ambiente bagno in modo unico e divertente, magari scegliendo le foto preferite o illustrazioni di fantasia.

Ciò che conta è che siano uniche e piacevoli per chi le vive.

Perché i prodotti personalizzati rappresentano un vantaggio

Vendere prodotti personalizzati attira l’attenzione dei clienti e li incentiva ad acquistare.

I clienti, infatti, sono sempre più alla ricerca dell’elemento che li faccia sentire unici e sono proprio i prodotti personalizzati a poter soddisfare questa richiesta, contribuendo così all’aumento delle vendite.

Qual è il miglior modo per far sentire il cliente unico se non quello di offrirgli prodotti esclusivi realizzati in base alle sue esigenze?

Gli arredi personalizzati sono in grado di rispondere al bisogno di esclusività sempre più insito tra i consumatori.

Il potere della personalizzazione

La personalizzazione dei prodotti tuttavia richiede molto impegno. Nello specifico c’è bisogno di flessibilità ed interazione attiva con i clienti, cioè conoscerli meglio e scoprire le loro esigenze, i loro gusti e il loro stile.

Queste informazioni rappresentano l’ingrediente fondamentale per una strategia di personalizzazione efficace.

Il mercato dei prodotti personalizzati è in continua crescita.

La customizzazione non riguarda più solo i prodotti, si sta ampliando poichè l’obiettivo è quello di rispondere sempre meglio alle esigenze dei clienti, andando oltre le aspettative.

Ecco cosa è possibile personalizzare oggi:

  • Prodotti
    Le migliori scelte dovrebbero premiare quei prodotti di cui hai ampia profondità di catalogo, più che larghezza. Per dirla in altri termini: meglio avere meno prodotti con innumerevoli varianti, piuttosto che tanti prodotti con poche varianti per ciascuno.
    Avere, quindi, la possibilità di proporre un accessorio che venga personalizzato immediatamente stimola le vendite e la fidelizzazione del cliente.
  • Servizi
    Anche quello dei servizi sembra rappresentare un trend tra i commercianti tuoi colleghi.
  • Esperienza di acquisto
    Ebbene sì, durante il processo di acquisto di un prodotto personalizzato intervengono anche diversi fattori emozionali.
    Il livello di coinvolgimento del cliente, cioè, influenza la procedura della vendita pertanto è necessario che sia sempre elevato, così da conferire al cliente la sensazione di aver progettato qualcosa di unico solo per lui.
    Le aziende, solitamente, per poter riuscire in questa iniziativa si dotano di software appositi (detti CRM, che sta per Customer Relationship Management) che consentono di personalizzare l’esperienza di acquisto dei loro clienti, appuntando le informazioni necessarie.

Insomma, offrire prodotti personalizzati renderà felici i clienti.

In merito alla possibilità di personalizzare il bagno

L’arredo bagno non è affatto un tipo di arredamento che può essere trascurato all’interno di una casa.

Anche il bagno infatti ha delle proprie specificità da non sottovalutare e da tenere sempre in considerazione.

Non si tratta soltanto della vasca, della doccia e dei sanitari, ma anche di appositi mobiletti in cui riporre gli oggetti e di specchi da utilizzare all’interno di questo spazio in cui dedicarsi alla cura di sé stessi.

Lo stile nel personalizzare il bagno

Proprio per questo al giorno d’oggi va molto di moda personalizzare l’arredo bagno, quindi l’attenzione è d’obbligo.

Spesso vengono preferite, proprio per esigenze di personalizzazione, delle linee semplici e minimal ma eleganti nel loro insieme, in modo tale da poter poi essere arricchite con piccoli elementi di gusto, senza trascurare la funzionalità.

Il giusto arredamento per il bagno infatti è quello che sa esaltare l’equilibrio tra gli aspetti tecnici e produttivi ed estetici, che utilizzi materiali di pregio e che stia attento ai dettagli.

Per esempio sono molto apprezzati i lavabi integrati che si rivelano pratici nell’utilizzo e nella pulizia, affascinanti alla vista e personalizzabili nella forma, nei colori e materiali.

Anche gli elementi componibili assumono un ruolo importante in quanto possono riuscire a far articolare in modo ancora più personalizzato le idee di ciascun utente.

Per personalizzare il bagno sono sufficienti pensili con parti semichiuse e semiaperte, un colore, una finitura, una superficie lucida o materica piuttosto che laccata opaca…

Infatti ciò che salta subito all’occhio all’interno della stanza e che influenza la scelta di un modello di mobile piuttosto che di un altro è proprio il colore, che va al di là della parte tecnologica nascosta all’interno. È così che gusto e stile vanno di pari passo con estetica e funzionalità.

Vi sono infinite opportunità al servizio di tutti coloro che desiderano conferire al proprio bagno una percezione originale, giocando con volumi e contrasti.

Spesso e volentieri, prestando attenzione all’uso quotidiano e all’eleganza, nascono arredi dalle prestazioni incredibili che trasformano il bagno da spazio secondario a fulcro della casa.

Quindi?

Quello della personalizzazione è un tema che dovrebbe accompagnare tutte le realtà che operano con il consumatore finale.

Come abbiamo visto, la possibilità di personalizzare il bagno è vastissima, l’importante è saper ascoltare le richieste che il cliente pone.

Con la personalizzazione si dà l’opportunità all’acquirente di lasciare una sua traccia, un segno prezioso che ne rispecchi la sua esclusività, rispondendo con gratificazione al suo desiderio di affermazione della sua unicità.

Perciò, la risposta alla domanda del titolo “quanto pesa la possibilità di personalizzare il bagno sulla decisione d’acquisto?” è: molto. Moltissimo. E spesso è determinante.

Scarica nuovo catalogo Nami Bath